The 1975 – If You’re Too Shy (Let Me Know)


Quello della band inglese capitanata da Matty Healy è un lavoro che si è fatto attendere a lungo creando un hype a dir poco pazzesco intorno alle ventidue tracce che vanno a comporre “Notes On a Conditional Form”.
L’ultimo album della band inglese può essere definito con una parola: eterogeneo.
All’interno di esso troviamo molti generi che si intrecciano dando forma a un lavoro non memorabile, ma comunque interessante.
Pezzi che riprendono l’emo-rock dei primi anni 2000, atmosfere elettroniche, hardcore e vibes anni ’80.


Proprio queste sono quelle che possiamo ascoltare nel Power Play di questa settimana: If You’re Too Shy (Let Me Know). Accompagnato da un video minimale in bianco e nero dove la concentrazione del pubblico va senza dubbio sulle smorfie e i balletti del frontman, può essere definito il pezzo più interessante dell’intero album, il quale non segue in filo rosso risultando sperimentale e a tratti incoerente.


Perché è il Power Play di questa settimana? Le sperimentazioni senza un filo conduttore possono portare a qualcosa di geniale, ma per scoprirlo dobbiamo ascoltarlo ancora un bel po’.
“Notes on a Conditional Form” è un lavoro al passo coi tempi, il quale presenta qualche dolce nota malinconica che riporta l’ascoltatore indietro nel tempo.
Special guest di tutto il lavoro di studio dei The 1975, l’attivista svedese Greta Thunberg, che prende parte alla creazione del brano omonimo “The 1975” con un monologo in linea coi suoi principi morali e con la battaglia contro i cambiamenti climatici della quale è diventata simbolo.

[GUARDA IL VIDEO]

Silvia Frattini

Commenti(0)

Log in to comment